Il dolore può diventare un grave problema, limitando enormemente la qualità della nostra vita. Il sollievo temporaneo che gli antidolorifici procurano è ingannevole, non solo perché l’effetto dura poche ore, ma anche perché questi farmaci, con le loro controindicazioni e gli effetti collaterali, possono procurare nel tempo danni al nostro organismo.
Ottenere benefici più duraturi e soprattutto in modo completamente naturale è possibile? L’alternativa di cui si vuole informare spicca tra le più riconosciute ed efficaci che intervengono su diverse patologie: si tratta di una terapia certificata dal Ministero della Salute, che da molti anni viene effettuata nella maggior parte di ospedali e cliniche di tutto il mondo. Stiamo parlando di MAGNETOTERAPIA, particolarmente indicata per problematiche motorie, ossee, articolari, traumi, e ovunque si presenti un dolore o un’infiammazione.                                      

La magnetoterapia ha origini antichissime, già gli antichi Greci ed Egizi usavano il magnetite per alleviare il dolore. Lo stesso principio, applicato dopo millenni di evoluzione tecnologica, ha portato medicina e scienza ad effettuare molti studi e ricerche in tutto il mondo, per poi concordare sugli importanti effetti terapeutici che il campo magnetico (natualmente presente sulla terra) pulsato produce; per citarne solo alcuni tra i più importanti degli ultimi anni, ricordiamo lo studio sulla guarigione delle fratture riportato dal British Medical Journal o quello sul dolore del Journal of Alternative and Complementary Medicine o ancora sui risultati nella cura dell’osteoartrite riportati dal Medical Disorders.           

La bibliografia sull'argomento è vasta, e anche in molte edizioni attuali dei nostri giornali, che si tratti di quotidiani o riviste medico-divulgative, si può notare che si parla spesso di quanto sia ormai consolidato l’utilizzo di questa cura, in modo massiccio per esempio nel mondo dello sport agonistico, dove le guarigioni devono essere veloci e non lasciar tracce.